La parola in se, ha la potenza di creare realtà positive e negative.  Penso che questo sia un concetto molto semplice da comprendere.
Questo avviene perché noi siamo a immagine e somiglianza di Dio; anche se non sempre riflettiamo questa immagine…ma siamo tutti in cammino.  😉

Anche chi studia riguardo alla crescita personale,  sia per sviluppare un business, sia per dimagrire o per diventare milionario, sa che il centro di ogni cosa è il pensiero, il  focus, i goal e le parole che ogni giorno dice. Molte persone ogni giorno dichiarano ad alta voce la loro visione di vita, i goal finanziari che vogliono raggiungere o qualunque altra cosa nel quale vogliono vedere manifestato nella loro vita.
Si, questa è una legge naturale di Fede e di Attrazione. Difatti queste leggi funzionano anche se una persona non crede in Dio,…perché sono leggi naturali, che governano il mondo spirituale, e nel quale si manifestano nel mondo fisico.
Ogni cosa che è nel mondo fisico è la manifestazione concreta del mondo spirituale. Condividi il Tweet
Difatti la mente è il campo di battaglia ed è il luogo dove autorizziamo attraverso la fede (cioè credendoci) una realtà nella nostra vita sia positiva che negativa. E dal pensiero, formuliamo le parole e dalle parole le azioni.

La bibbia conferma molto bene che le parole hanno potenza.
Proverbi 18:21 “Morte e vita sono in potere della lingua; chi l'ama ne mangerà i frutti.” Condividi il Tweet

Se ogni giorno dichiari nella tua vita che sei un fallito, creerai una realtà di fallimento  oppure se dichiarerai una cosa positiva creerai una realtà positiva. E’ una legge di FEDE connessa all’autorità e al dono di creazione che è stato dato all’uomo.

Quindi mettendo FEDE nelle parole giuste, otterrai frutti positivi.
Ora arrivo al punto centrale del mio articolo. Se la parola umana ha potere e autorità, di creare una realtà nel cuore e nella mente dell’uomo… pensa alla parola del Creatore, nel quale con la sua Parola e il suo Spirito ha creato tutto l’universo e tutta la creazione.

Giovanni 1:2-3
2 Egli (la Parola) era nel principio con Dio. 3 Tutte le cose sono state fatte per mezzo di lui (la Parola), e senza di lui nessuna delle cose fatte è stata fatta.

La Parola di Dio è potente ed efficace, perché la parola stessa è Gesù,  nel quale è vivo ed è in noi attraverso lo Spirito Santo.

Ebrei 4:12-16
12 Infatti la parola di Dio è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a doppio taglio, e penetrante fino a dividere l’anima dallo spirito, le giunture dalle midolla; essa giudica i sentimenti e i pensieri del cuore. 13 E non v’è nessuna creatura che possa nascondersi davanti a lui; ma tutte le cose sono nude e scoperte davanti agli occhi di colui al quale dobbiamo render conto.

Wow! La Parola di Dio giudica i sentimenti e i pensieri del cuore, e non possiamo nasconderci davanti a Lui.
Difatti, l’istinto dell’uomo è nascondersi davanti a Lui, perché abbiamo paura del suo giudizio, o forse perché ci sentiamo indegni , ma credendo alla sua parola e morendo alla nostra mentalità religiosa possiamo comprendere che in realtà attraverso il sacrificio di Gesù, siamo amati, accettati e liberi davanti Lui; perché il suo amore incondizionato ci libera dalla paura e ristora la nostra identità di figli di Dio.
E così bello scoprire che il nostro Dio, desidera ardentemente una relazione intima con ognuno di noi; come tra figlio e Padre e anche come due amici.
In Lui, non c’è condanna.  Il giudizio di Dio, è un giudizio d’amore, che porta e spinge l’uomo a credere in Gesù, al suo lavoro finito sulla croce e dona la grazia che trasforma una persona  e la rende libera dal peccato, e da una mentalità sbagliata. La Parola di Dio è potente nel quale meditandola e credendola porta trasformazione, rivelazione, guarigione e liberazione.
Sicuramente  ci sarà un giudizio eterno, ma per ora colui che è stato giudicato e condannato è stato il diavolo e tutti i suoi demoni, nel quale sono stati sconfitti e spodestati. (purtroppo possono acquisire autorità attraverso le bugie e il peccato …)

La Parola di Dio nella vita di una persona viene attivata dalla FEDE.  Attraverso la FEDE nella parola e nell’opera compiuta di Cristo sulla Croce possiamo attingere alle meraviglie del regno e ricevere nuove rivelazioni e sapienza per conoscere il Regno di Dio e il suo amore per noi.
Purtroppo la religione cristiana, la tradizione, le false dottrine e la mancanza di comprensione della differenza tra il vecchio e nuovo patto, impediscono di ricevere un autentica rivelazione di Gesù Cristo e di conseguenza di vivere una vita in abbondanza come Gesù ha promesso.

Nella lettera agli Ebrei 4:2 è scritto:
2 Poiché a noi come a loro è stata annunciata una buona notizia; a loro però la parola della predicazione non giovò a nulla non essendo stata assimilata (mescolata) per fede da quelli che l’avevano ascoltata.

Nei vangeli, Gesù guariva tutte le persone che avevano FEDE in lui; e le poche volte che non sono avvenute guarigioni era per la mancanza di fede, e per l’incredulità dei discepoli o del popolo.
Un ottimo esempio di fede nella potenza della Parola è il centurione di Capernaum, che era un uomo che conosceva l’autorità della sua stessa parola, nel quale aveva capito l’autorità che Gesù e la sua Parola aveva.

Matteo 8:5-13
5 Quando Gesù fu entrato in Capernaum, un centurione venne da lui, pregandolo e dicendo: 6 «Signore, il mio servo giace in casa paralitico e soffre moltissimo». 7 Gesù gli disse: «Io verrò e lo guarirò». 8 Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. 9 Perché anche io sono uomo sottoposto ad altri e ho sotto di me dei soldati; e dico a uno: “Va'”, ed egli va; e a un altro: “Vieni”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa’ questo”, ed egli lo fa». 10 Gesù, udito questo, ne restò meravigliato, e disse a quelli che lo seguivano: «Io vi dico in verità che in nessuno, in Israele, ho trovato una fede così grande! 11 E io vi dico che molti verranno da Oriente e da Occidente e si metteranno a tavola con Abraamo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, 12 ma i figli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Là ci sarà pianto e stridor di denti». 13 Gesù disse al centurione: «Va’ e ti sia fatto come hai creduto». E il servitore fu guarito in quella stessa ora.

Quindi è essenziale per ogni cristiano, meditare e dichiarare la Parola di Dio affinché possa ricevere trasformazione, guarigione, liberazione e portare il Regno di Dio qua sulla terra.
Concludo con alcuni passi biblici, affinchè tu possa ricevere più rivelazione sull’autorità e sulla potenza della parola di Dio.

Giovanni 1:2-3
2 Egli (la Parola) era nel principio con Dio. 3 Tutte le cose sono state fatte per mezzo di lui (la Parola), e senza di lui nessuna delle cose fatte è stata fatta.

Matteo 24:35
Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno.

Isaia 55:11
Così è della mia parola, uscita dalla mia bocca: essa non torna a me a vuoto, senza aver compiuto ciò che io voglio e condotto a buon fine ciò per cui l’ho mandata.

Ebrei 11:3
Per fede comprendiamo che i mondi sono stati formati dalla parola di Dio; così le cose che si vedono non sono state tratte da cose apparenti.

Salmi 119:130
La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici.

Salmi 119:105
La tua parola è una lampada al mio piede e una luce sul mio sentiero.

Marco 4:1-20
1 Gesù si mise di nuovo a insegnare presso il mare. Una gran folla si radunò intorno a lui. Perciò egli, montato su una barca, vi sedette stando in mare, mentre tutta la folla era a terra sulla riva. 2 Egli insegnava loro molte cose in parabole, e diceva loro nel suo insegnamento: 3 «Ascoltate: il seminatore uscì a seminare. 4 Mentre seminava, una parte del seme cadde lungo la strada; e gli uccelli vennero e lo mangiarono. 5 Un’altra cadde in un suolo roccioso dove non aveva molta terra; e subito spuntò, perché non aveva terreno profondo; 6 ma quando il sole si levò, fu bruciata; e, non avendo radice, inaridì. 7 Un’altra cadde fra le spine; le spine crebbero e la soffocarono, ed essa non fece frutto. 8 Altre parti caddero nella buona terra; portarono frutto, che venne su e crebbe, e giunsero a dare il trenta, il sessanta e il cento per uno». 9 Poi disse: «Chi ha orecchi per udire oda».10 Quando egli fu solo, quelli che gli stavano intorno con i dodici lo interrogarono sulle parabole. 11 Egli disse loro: «A voi è dato di conoscere il mistero del regno di Dio; ma a quelli che sono di fuori, tutto viene esposto in parabole, affinché: 12 “Vedendo, vedano sì, ma non discernano; udendo, odano sì, ma non comprendano; affinché non si convertano, e i peccati non siano loro perdonati“». 13 Poi disse loro: «Non capite questa parabola? Come comprenderete tutte le altre parabole?
14 Il seminatore semina la parola. 15 Quelli che sono lungo la strada sono coloro nei quali è seminata la parola; e quando l’hanno udita, subito viene Satana e porta via la parola seminata in loro. 16 E così quelli che ricevono il seme in luoghi rocciosi sono coloro che, quando odono la parola, la ricevono subito con gioia; 17 ma non hanno in sé radice e sono di corta durata; poi, quando vengono tribolazione e persecuzione a causa della parola, sono subito sviati. 18 E altri sono quelli che ricevono il seme tra le spine; cioè coloro che hanno udito la parola; 19 poi gli impegni mondani, l’inganno delle ricchezze, l’avidità delle altre cose, penetrati in loro, soffocano la parola, che così riesce infruttuosa. 20 Quelli poi che hanno ricevuto il seme in buona terra sono coloro che odono la parola e l’accolgono e fruttano il trenta, il sessanta e il cento per uno».

Efesini 6:10-20
10 Del resto, fortificatevi nel Signore e nella forza della sua potenza. 11 Rivestitevi della completa armatura di Dio, affinché possiate stare saldi contro le insidie del diavolo; 12 il nostro combattimento infatti non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potenze, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze spirituali della malvagità, che sono nei luoghi celesti. 13 Perciò prendete la completa armatura di Dio, affinché possiate resistere nel giorno malvagio, e restare in piedi dopo aver compiuto tutto il vostro dovere. 14 State dunque saldi: prendete la verità per cintura dei vostri fianchi; rivestitevi della corazza della giustizia; 15 mettete come calzature ai vostri piedi lo zelo dato dal vangelo della pace; 16 prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infocati del maligno. 17 Prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio; 18 pregate in ogni tempo, per mezzo dello Spirito, con ogni preghiera e supplica; vegliate a questo scopo con ogni perseveranza. Pregate per tutti i santi, 19 e anche per me, affinché mi sia dato di parlare apertamente per far conoscere con franchezza il mistero del vangelo, 20 per il quale sono ambasciatore in catene, perché lo annunci francamente, come conviene che ne parli.

2Corinzi 10:3-5
3
 In realtà, sebbene viviamo nella carne, non combattiamo secondo la carne; 4 infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti 5 e tutto ciò che si eleva orgogliosamente contro la conoscenza di Dio, facendo prigioniero ogni pensiero fino a renderlo ubbidiente a Cristo;

Romani 4:17
(com’è scritto: «Io ti ho costituito padre di molte nazioni») davanti a colui nel quale credette, Dio, che fa rivivere i morti, e chiama all’esistenza le cose che non sono.

Giovanni 17:17
Santificali nella verità: la tua parola è verità.

Efesini 5:25-27
25 Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa e ha dato se stesso per lei, 26 per santificarla dopo averla purificata lavandola con l’acqua della parola, 27 per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile.

Giovanni 15:7
Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quello che volete e vi sarà fatto.

Christian Morano
Seguimi su
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla pagina Shop